La Dea Madre Mediterranea

Dea Madre di Decimoputzu

Italiano Sardu English

Dea Madre di Decimoputzu

Stile Geometrico Volumetrico – Alt. 15cm – Alabastro Calcareo. Loc. su Cungiau de Marcu, Decimoputzu
Cagliari, Museo archeologico Nazionale

 

Venere di Decimoputzu
Decimoputzu
La statuina, rinvenuta in un insediamento neolitico in località su Cungiau de Marcu, assieme ad altri oggetti appartenenti alla cultura di Ozieri, presenta una struttura volumetrica vistosamente accentuata nei glutei e negli arti inferiori con accenno ai piedi, mentre nelle due parti superiori (testa e busto-petto) la rotondità è più contenuta. La struttura del viso emerge da una abbondante parrucca o capigliatura e l’andamento sbiecato16 dalla punta del naso alla fronte fa intuire uno sguardo verso l’alto che conferisce alla statuina un’astrazione ed una superiorità divina. Gli arti superiori sono articolati in braccio, avambraccio e mano con decoro a “pettine” e sono simmetricamente convergenti sul petto: posizione che conferisce all’idolo un atteggiamento cultuale. Si nota in questa statuina una ricerca di movimento nel volume della capigliatura, nelle mani, nei piedi e nei glutei.