La Dea Madre Mediterranea

Attributi delle dee

Italiano Sardu English
Le dee vengono spesso rappresentate con svariati elementi simbolici vistosamente evidenziati, quali ad esempio seni prosperosi che sporgono da scollature accentuate, o petti ricoperti di molte mammelle; animali, quali il serpente o il toro, l’orso, l’uccello.
Sono un chiaro esempio la statuina in maiolica così detta a “campana” per la forma della gonna, meglio conosciuta come “Dea dei Serpenti” o “Incantatrice di Serpenti”, rinvenuta, assieme ad altre, nell’isola di Creta a Cnosso; o l’Artemide Efesina dea greco-anatolica del periodo ellenistico, di cui ne è custodita copia in alabastro e bronzo nel Museo Nazionale di Napoli.

1) Arte cretese: statuina cosiddetta “campana”, meglio conosciuta come la “dea dei serpenti” o “incantatrice di serpenti”. Altezza cm 29,5 – maiolica – Museo Archeologico
2) Artemide efesina – copia romana da originale di età ellenistica. Bronzo e alabastro – Napoli, Museo archeologico nazionale.

Dea dei serpenti  |  Snake Goddess                                                                               Artemide Efesina  |  Artemis of Ephesus