La Dea Madre Mediterranea

Il Mesolitico

Italiano Sardu English
Indica il periodo di transizione compreso tra il 10.000 e il 6.000 a.C., che va dalla fine del Paleolitico all’inizio del Neolitico. Questo termine viene usato soprattutto in contesti preistorici europei. Il periodo è caratterizzato da profondi cambiamenti culturali legati anche alle modificazioni ambientali, ad un economia basata sulla pesca, la caccia e la raccolta. Il mesolitico è anche contraddistinto dalla produzione di piccoli oggetti ornamentali con semplici decorazioni geometriche. Nel corso di questi processi evolutivi, accampamenti e piccoli villaggi iniziarono ad essere caratterizzati da maggior stabilità.

In Sardegna abbiamo poche notizie se si eccettua il commercio dell’ossidiana attivo fin dal VI sec. a.C e che vede la nostra isola in contatto con la Corsica, la Liguria la Francia e la Catalogna. La Sardegna non ha ancora dato testimonianza dell’uomo nel mesolitico, ma ciò può essere dovuto ad una mancanza di ricerche e non ad un’effettiva assenza dell’uomo.